11.05 · NURAXI FIGUS l’ultima miniera

11.05 · NURAXI FIGUS l’ultima miniera

Presentazione del libro fotografico NURAXI FIGUS l’ultima miniera
Fotografie di Gian Piero Corbellini e Federico Montaldo - Ed. Emuse
Venerdì 11 maggio 2018 ore 18:00

Fed4595
Fed7094
P9061821bw
P9061919bw
Slvr1200bw
Slvr1230bw
"L’attività estrattiva del carbone è già cessata, ma le gallerie vengono quotidianamente mantenute in esercizio e tenute in sicurezza. Nel 2018, la miniera chiuderà definitivamente, facendo calare per sempre il sipario sull’epopea mineraria della Sardegna, che nel corso dell’ultimo secolo, e per buona parte di quello precedente, ha caratterizzato in maniera profonda lo sviluppo economico, sociale e culturale del sud dell’isola."

Nuraxi Figus è l’ultima miniera ancora attiva in Italia.

Anche Nuraxi Figus andrà così ad aggiungersi al nutrito numero di miniere già chiuse, alcune riconvertite a livello turistico-divulgativo, altre mute testimoni di un tempo andato, pezzi di archeologia industriale del secolo scorso.
Si confida in un progetto di riconversione delle gallerie sotterranee, a circa 500 metri nel sottosuolo, per sperimentazioni di alta tecnologia, che, almeno in parte, salvaguardi l’occupazione.
Molti dei minatori che ancora vi lavorano (circa 170 contro i circa 1000 di pochi anni fa) sono a loro volta figli e nipoti di minatori, legati alla miniera come parte stessa della loro esistenza, della storia della propria famiglia e della propria terra.
Un legame atavico, indissolubile e intimo.
La fine del lavoro in miniera è la metafora della fine del lavoro manuale come tradizionalmente inteso: faticoso, pericoloso, a volte brutale, un retaggio industriale superato dai tempi.
Il reportage fotografico vuole raccontare un pezzo del finale di questa storia.
Un’atmosfera di attesa mista a rassegnazione. E insieme di orgoglio e di affetto per il lavoro che sta per scomparire, consumandosi nel ripetersi dei turni, scandito dai ritmi quotidiani, sempre uguali nel corso degli anni, nel contrasto tra la luce abbacinante del sole sardo e l’oscurità profonda del sottosuolo.
Le fotografie sono state realizzate negli anni 2013 e il 2015, presso la miniera di Nuraxi Figus  (Provincia di Carbonia-Iglesias, Sardegna).

Federico Montaldo

Inizia a interessarsi alla fotografia sulla fine degli anni Ottanta.
I temi di suo maggiore interesse sono legati al reportage a sfondo sociale e ai progetti di sociologia visuale. È parte del collettivo fotografico 36° Fotogramma (Genova).
Ha al suo attivo progetti fotografici, pubblicazioni e mostre, individuali e collettive, tra cui: L’Aquila Ferita. Reportage dai luoghi del terremoto (2012); Il Treno della Memoria. Reportage da Auschwitz e Birkenau (2013); Donna Faber: lavori maschili, sessismo e altri stereotipi, progetto fotografico di 36° fotogramma in collaborazione con il Laboratorio di Sociologia visuale dell’Università di Genova (2013); Srebrenica (2015), in collaborazione con 36° fotogramma; Just Walking, portfolio selezionato per Circuito Off, Lucca, Photolux Festival (2016) e mostra presso PhotofactoryArt, Genova (2017); Gente di Bottega, portfolio selezionato per Circuito Fuori Festival, Lodi, Festival fotografia etica (2017).
Unisce all’attività fotografica quella di curatore di mostre e progetti legati alla fotografia e alla promozione della cultura fotografica.
Vive e lavora Genova.

Gian Piero Corbellini

Inizia a interessarsi alla fotografia sulla fine degli anni Settanta.
I temi di suo maggiore interesse sono legati al reportage a sfondo sociale, alla fotografia di danza e teatro, al paesaggio urbano. È parte del collettivo fotografico 36° Fotogramma (Genova).
Ha al suo attivo progetti fotografici, pubblicazioni e mostre, individuali e collettive, tra cui si ricordano: Nikon Photo Contest International 1998/99 (1999); Life around ABB, progetto fotografico di street photography promosso da ABB per l’anno 2000; copertine per riviste e cd musicali; progetto fotografico sul mondo del tango ligure esposto ai Rencontres Internationales de la Photographie (Arles 2006); Genova (2009, 2010); Sanremo (2010); Bogliasco (2011). Milonga Brava (ed. Libero di Scrivere, 2010); Donna Faber: lavori maschili, sessismo e altri stereotipi, progetto fotografico di 36° fotogramma in collaborazione con il Laboratorio di Sociologia visuale dell’Università di Genova (2013).
Vive e lavora Genova.

Informazioni

"NURAXI FIGUS" l’ultima miniera
Presentazione del libro fotografico
Venerdì 11 maggio 2018 ore 18:00
Mostra Gratuita
Per informazioni e prenotazioni:
eMail: info[at]photofactoryart.com // Tel: +39.0108602512


Lifestyle, People, Fotografia, Libri, Storia, Mostra, Reportage

Orario
  • Lunedì:
    Chiuso
  • Martedì, Mercoledì, Giovedì:
    10:00//19:00
  • Venerdi:
    10:00//13:00 · 14:00//19:00
  • Sabato:
    10:30//13:00 · 14:30//19:00
PHOTOFACTORY Vico di San Matteo 10/R · 16123 GE · Tel. +39.0108602512
©2018 Atticom S.r.l. P.IVA IT01553370998
PhotoFactory